La nostra Tredicesima Cerimonia di Fine Triennio

La Cerimonia di Fine Triennio del Corso 15°

cer1a

La Cerimonia di fine Triennio del Quindicesimo Corso “Socratico” (Anno Accademico 2016/2019) si è tenuta il 29 settembre 2019, come ogni anno presso la Sala Consiliare del Comune di Rapallo, alla presenza, oltre che di un vasto pubblico di ospiti, anche del Dottor Daniele Trucco e del Dottor Eugenio Brasey in veste di Rappresentanti delle Autorità Comunali di Rapallo, e del Dottor Giovanni Umberto Calabrese e della Dottoressa Lara Petriello, il primo quale Presidente Nazionale di Coopselios (cooperativa con la quale Accademia ha attiva una convenzione di stage) e la seconda Psicologa e Psicoterapeuta, anch’essa rappresentante di Coopselios e prossima responsabile della Struttura “Il Castagneto” di Rapallo.

L’Apertura della Cerimonia

Buonasera a tutti e benvenuti in questa meravigliosa Sala del Comune di Rapallo.
E’ per me un onore essere qui oggi e come prima cosa a nome di Accademia Socratica voglio porgere un caloroso benvenuto a tutti voi, grazie per essere così numerosi.
Mi presento brevemente, io sono Michela Ratto, Accademica. Anch’io l’anno scorso ero tra questi banchi in veste di neo-counselor… Durante questo anno ho continuato a partecipare alla vita di Accademia Socratica con grande passione, e di recente ho avuto l’onore di entrare a far parte del Consiglio Accademico, un organo consultivo del Direttivo Accademico…

2Acer

Vorrei dedicare un momento per rivolgere un mio personale saluto e augurio agli Accademici qui presenti che stasera celebrano i risultati di questo bellissimo Triennio. Con molti di loro ho avuto l’onore di condividere vari momenti di lavoro ed è stato per me bellissimo perché ho trovato un gruppo dove ho potuto davvero fare esperienza di Autenticità, un gruppo composto da Individui che mi ritengo davvero fortunata di aver incontrato e di poter frequentare nella mia vita…
Il mio augurio è che si godano questa serata che si meritano ampiamente, perché il Triennio in Accademia è qualcosa di impegnativo: in Accademia non è sufficiente studiare, e nemmeno studiare tanto. Agli Accademici è chiesto molto di più: è chiesto di imparare a conoscere se stessi, di diventare ciò che sono e di imparare ad ascoltare se stessi e l’altro, umanamente e professionalmente. Sono obiettivi molto profondi e impegnativi, quindi questa serata è tutta per voi…

Il Saluto del Presidente e delle Autorità Comunali

È mio dovere nonché piacere fare in prima istanza un importante riferimento: noi siamo Accademia Istituzionale del Comune di Rapallo da ormai 15 anni (difatti questo è il nostro quindicesimo anno di attività) e da sempre è noto come Rapallo sia una città culturalmente attenta… Desidero pienamente significare come nessuna attività sul territorio possa prosperare senza il sostegno per l’appunto delle Autorità Comunali, le quali tutti gli anni ci vogliono onorare con la loro presenza e partecipazione. Quest’anno abbiamo in rappresentanza di tutte le autorità e in modo particolare del nostro Sindaco, Dottor Carlo Bagnasco, il Consigliere Dottor Eugenio Brasey, e il Consigliere Dottor Daniele Trucco…

3Acer
4Acer

Grazie a tutti quanti per la vostra partecipazione, siete numerosissimi ed è difficile vedere questa Sala così piena. Vi porto i saluti del Sindaco, Dottor Carlo Bagnasco, che purtroppo in ragione di subentrati impegni non potrà essere con noi oggi, anche se ha cercato fino ancora a pochi minuti fa di liberarsi. Come diceva il Dottor Biffoni, Rapallo fa tanto dal punto di vista materiale, urbanistico, ma abbiamo bisogno di un ausilio soprattutto quando si parla di cose “immateriali”, come la Cultura e come il Sociale. Voglio ringraziare il Dottor Biffoni e la vostra Associazione perché parte di questa lacuna grazie a voi viene colmata… Noi a Rapallo abbiamo 83 associazioni ed è difficile riuscire a soddisfare le esigenze di tutti, ma sento di dire che abbiamo sempre cercato di favorire Accademia Socratica perché è davvero un tassello importante per la nostra città, per la Cultura e anche per il Sociale. Grazie per essere qui così numerosi e grazie per tutto ciò che fate…

4bcer

Parlandovi “da giovane” e inoltre da Consigliere delegato ai Giovani, penso che il periodo dell’adolescenza porti con sé tanti momenti difficili, un po’ come sentirsi su una nave in tempesta, e personalmente mi fa molto piacere vedere voi qui oggi, che rappresentante “nuove chiamate all’aiuto”. Mi piace pensare che tutti voi da domani, da questa sera stessa potrete essere di aiuto a questi ragazzi ma anche a tutti noi, indipendentemente dall’età, per tirare fuori il bello che abbiamo dentro. Grazie per ciò che fate,  grazie a voi e ai vostri Docenti per il vostro portare avanti ciò che, per l’appunto, Socrate voleva: l’arte della maieutica, ossia il tirare fuori il meglio che c’è in noi stessi. Ognuno di noi ha un mondo bellissimo nascosto all’interno anche se talvolta fatichiamo per tirarlo fuori… Andate avanti con il vostro lavoro che dal punto di vista Culturale ma anche Sociale ritengo sia davvero molto importante, e complimenti per questo importante traguardo…

Il Counseling e Accademia Socratica

5cer

…desidero riportarvi un precetto filosofico che è stato di Nietzsche, a mio avviso una delle frasi più belle che la filosofia abbia mai partorito: “Diventa ciò che sei”. Difatti la nostra umana fatica è di riuscire a diventare ciò che siamo realmente. Diventa ciò che sei e non ciò che un altro vorrebbe farti diventare, o ciò che la vita potrebbe condizionarti a essere. Tutto ciò trova radici nella filosofia ancora più antica di Aristotele quando parlava di “Entelechia”, facendo questo bellissimo esempio: ogni ente in natura ha uno scopo (en=dentro, telòs=scopo), se prendiamo una ghianda ovunque noi la pianteremo essa cercherà sempre e solo di esprimersi nella miglior quercia che sia mai esistita sul pianeta. Tutti gli enti in natura fanno così. Tutte le pianticelle cercano di prendere quel raggio di sole per diventare rigogliose… E dovremmo essere così anche noi. Questo è il destino di tutti gli uomini. Siamo stati concepiti per crescer, per migliorarci, per esprimere al meglio il nostro potenziale. Ecco, Entelechia, e da qui la conclusione di Nietsche, che è anche il motto della nostra Accademia: Diventa ciò che sei…

Gli Stage e le Autorità di Coopselios

L’esperienza di Stage offerta da Accademia Socratica (che può iniziare già dal Secondo Anno Accademico e che è costantemente affiancata sia da un Tutor interno all’Accademia che da un Tutor interno alla Struttura Ospitante) è importante e arricchente per due ragioni: la prima, poiché rappresenta un primo approccio professionale al mondo del sociale, mettendo realmente in pratica, in stage importanti e strutturati, le competenze di ascolto e relazionali che qui sono state acquisite, portando realmente un proprio contributo nel Sociale… E la seconda, ugualmente determinante, è l’arricchimento personale che penso che tutti coloro che lo hanno vissuto possano testimoniare.
Siamo fieri di poter dire che abbiamo attive numerose Convenzioni con importanti Strutture nei più differenti ambiti della realtà sociale. Naturalmente in questa occasione non ci è possibile dedicare tutto lo spazio e il tempo che sarebbe assolutamente adeguato a ogni singola Struttura, per cui ogni anno ci soffermiamo con particolare attenzione su quelle con cui si è creato un nuovo contatto e una nuova possibilità di interscambio. Dunque è con un grandissimo piacere e orgoglio che posso qui presentare questa nuova collaborazione con la importantissima realtà di Coopselios

Coopselios è un’Impresa Sociale che ogni giorno si prende cura di diecimila persone e lo fa attraverso tremilacinquecento professionisti. Questo lo facciamo nel territorio Italiano ma anche all’Estero, nella Comunità Europea e in paesi oltre l’Europa. Perché dico questo? È stata una premessa che mi sembra importante, poiché al centro della nostra impresa sociale c’è la Persona; ci occupiamo di persone e lo facciamo “di persona”, e il fatto di poter collaborare con un’Accademia come la vostra, che ha una storia, una tradizione, un’importanza su un territorio bello come quello di Rapallo, è stata accolta dalla cooperativa con molto entusiasmo, proprio perché voi vi occupate di Persone, fate crescere Persone, il meglio che c’è in ognuno di noi e questo è anche il nostro valore e la stella che ci guida nel nostro fare quotidiano e nei territori dove siamo presenti. Veramente grazie, grazie dell’invito, siamo veramente onorati e con grande entusiasmo ci approcciamo a questa collaborazione con voi di Accademia Socratica che credo porterà sicuramente grandi spazi di crescita, soprattutto, ritengo, in quelle strutture di Coopselios dove voi manderete i vostri tirocinanti. Veramente grazie…

Il Saluto e gli Auguri al Corso 15°

z1

Accademia Socratica è un luogo di grande respiro, è un luogo molto prezioso e unico, un luogo dove possiamo apprendere conoscenze che ci permettono di accedere a una consapevolezza intraprendendo veramente a una crescita interiore. E’ un luogo fatto di Persone che condividono la Passione e l’Amore per l’interesse alla Persona…
Questa premessa per arrivare a Voi, che oggi celebrate questo giorno, e desidero porgervi un augurio e un ringraziamento. Grazie. Sono stata onorata e sono molto grata per avervi accompagnato per un periodo di questo vostro percorso. E’ stato bellissimo sentirvi, sentire il clima che avete creato, la rete che siete stati e poter partecipare a tutto questo… Il traguardo che avete raggiunto oggi è l’inizio di una nuova strada, che vi porterà a un percorso fatto di empatia e accoglimento verso voi stessi e verso gli altri, e quindi verso una Vita Piena… Grazie…

Tengo dal cuore a porgervi un semplice quanto emozionato saluto unitamente alle mie congratulazioni. Voglio dirvi che stimo veramente molto a livello personale il percorso che ognuno di voi ha fatto e che in qualche forma abbiamo vissuto insieme. E’ stato bellissimo accompagnarvi… E non riesco a dire altro perché mi commuovo… Complimenti a Voi…

z2
z3

Al di là di tutti quelli che sono i luoghi comuni che potrebbero essere detti o snocciolati, vi dico questo: siete stati un corso straordinario. Avete portato una vivacità culturale e una grande eterogeneità di esperienze di vita. Io faccio il docente da moltissimo tempo e credo, è una mia opinione, che il “premio” di un docente non sia quello di scendere in aula e di ascoltarsi parlare, ma quello di vedere che ciò che hai portato è stato accolto e incastonato anche in piccole o piccolissime sfumature della vita di chi ti ha ascoltato. Anche io sono molto emozionato e siamo anche freschi di questo Ritiro in cui siamo stati insieme tanto tempo… So che non è un addio perché certamente ci vedremo ancora, però il Corso Quindicesimo finisce qui… Desidero dirvi che tutte le volte che sono entrato nella vostra classe ho sentito tutte le cose di cui vi ho detto prima. Non voglio fare in citazioni storiche o scendere in latinismi, vi dico solo “grazie per esserci stati come ci siete stati”. Quindi per me oggi è un momento di commozione: il mio Corso Quindicesimo è arrivato in porto. Grazie a tutti…

La Consegna delle Attestazioni Finali

Questo percorso è stato un’esperienza personale meravigliosa. Ho potuto godere e beneficiare della professionalità, competenza ma soprattutto Amore di tutto questo Corpo Docente, e anche di chi manca oggi. L’Amore è l’elemento che ha permeato in assoluto qualsiasi istante. E’ stata una formazione impegnativa e seria, ed è stato un vero piacere approfondire ogni ambito… Grazie a tutti per questo splendido “viaggio”…

La mia esperienza in Accademia è stata importantissima. Se qualcuno si chiede cosa ci faccia un architetto come me in Socratica, rispondo che un architetto, come chiunque abbia a che fare con le altre persone, ha bisogno di conoscere in primis se stesso per poi potersi rapportare anche con gli altri… Io voglio ringraziare tutti Docenti e anche tutti i miei compagni, perché questo percorso non sarebbe stato lo stesso se non ci fossero stati tutti loro, che sono stati un pezzettino importantissimo di questo bellissimo puzzle… Grazie a tutti…

Il mio percorso in Accademia è stato un percorso altamente formativo, ho acquisito e arricchito molte competenze utili sia nella mia vita personale che nella mia professione, in quanto io sono Educatrice al nido proprio presso Coopselios. La giornata simbolica di oggi rappresenta per me la fine di un percorso ma anche l’inizio di un nuovo viaggio, e oggi sono onorata e gratificata del fatto di poter ringraziare tutti voi e di avere qui due punti di riferimento professionali per me fondamentali: il Presidente di Coopselios e Accademia Socratica, rappresentata da tutti voi Docenti e dal suo Presidente, il Dottor Maurizio Biffoni. Io ringrazio davvero tutti quanti e… Porteremo Socratica per il mondo!

Per fare i miei ringraziamenti mi sono ispirata alle tre caratteristiche del Counselor e le ho volute dedicare alle persone che le hanno fatte nascere in me, quindi…
Grazie Classe: per me voi siete “Rispetto Incondizionato”, lo abbiamo costruito insieme, all’inizio c’è stato un filo di cotone che ora è diventato una lenza e nel mio futuro ogni volta penserò al Rispetto Incondizionato penserò a ognuno di voi…
Grazie Pamela: per me lei è “Empatia” allo stato puro, è attraverso alla Sua persona che ho imparato cosa è Empatia e sono molto felice del fatto che ogniqualvolta penso a questa parola sia la Sua immagine che mi viene in mente, quindi grazie dal profondo del cuore.
L’ultima caratteristica la dedico al Professor Biffoni ed è “Autenticità”, con una grande “A”, maiuscola. Me l’ha insegnata durante durante le Sue lezioni, le Sue attività formative, ma soprattutto Le sono grata perché me l’ha mostrata e continua a mostrarmela, e se è vero che quello che si impara con l’esempio non si dimentica, beh, sono molto felice per me stessa e per il mio futuro.
Grazie di cuore, siete una realtà meravigliosa e porterò con orgoglio il mio titolo preso in Accademia Socratica nel mondo…

Questo è uno dei momenti più importanti della mia vita… Mi sono laureata ma non ho provato la stessa emozione che provo adesso perché questo è stato un Percorso che ho vissuto sulla pelle, non solo nella testa… E’ stato un percorso bellissimo e molto sentito. Ringrazio anche io tutta la mia classe che è stata fondamentale, siete la rete che userò per sempre, sappiatelo… Mi è venuta un’immagine dopo l’ultima lezione a scuola in cui Lei, Professor Biffoni, ha parlato del terreno: ecco, io mi sono sentita come un terreno che aveva sì delle erbe, ma che era anche arido. Questi tre anni hanno arato questo terreno, lo hanno reso molto fertile e non so cosa nascerà da qui in poi, ma so che sarà qualcosa di molto bello, quindi grazie di cuore…

Sono davvero molto emozionata… Voglio ringraziare tanto i Docenti, li ringrazio sia per quello che ci hanno dato che per come ci hanno accompagnato in questo meraviglioso viaggio… E ringrazio tanto i miei compagni di classe, questo viaggio non sarebbe stato lo stesso senza di voi… Tutto ciò mi emoziona davvero molto… Grazie tante a tutti…

E’ stato difficile non lasciare scorrere le lacrime sentendo tutti voi… Quello che mi sento di dire è solo una parola, che forse è un po’ logora perché usata spesso senza sentirla, ma io invece ve la dico con il cuore e dal cuore: Grazie. Grazie a tutti, grazie a voi, ai miei compagni e ai Professori che mi hanno accompagnata in questo percorso bellissimo. Grazie

Accademia Socratica è stata una bella esperienza di vita, un’esperienza molto formativa… In questa scuola abbiamo incontrato un modo nuovo, e forse l’unico vero modo di ascoltare gli altri, ma non solo… Abbiamo incontrato un modo nuovo di Ascoltare in generale… Ascoltare non solo con le orecchie, ma aprendo tutti i nostri sensi, e anche di Autopercepirci… Devo fare grandissimi ringraziamenti per come mi sono sentito accolto al Prof Biffoni, a Pamela, al Prof Dagnino poiché grazie a lui mi sono ritrovato in Socratica, e un ringraziamento enorme e sentitissimo ai compagni di viaggio, siamo diventati davvero una grande famiglia e credo che questo lo abbiamo sentito tutti. Grazie davvero a tutti perché ora ho degli strumenti nuovi per costruire qualcosa di più, per me e per gli altri, e che sarà mia responsabilità continuare a usare…

Sono emozionata più che mai… Accademia è stata per me un’esperienza molto intensa, mi ha fatto scoprire le mie vere potenzialità e le mie risorse, che non credevo di possedere. Questo giorno è solo un punto di partenza… Mi sento onorata e privilegiata di aver fatto parte di questa Realtà, di essermi formata qui, una formazione veramente di qualità. In Accademia mi sono sentita veramente a casa, si respira veramente aria di casa, aria di famiglia… So che sono cresciuta molto e credo questo sia soltanto l’inizio…

Sono emozionatissima… L’anno scorso ho deciso di ripetere nuovamente il terzo anno perché sentivo che avevo bisogno di più tempo e oggi posso dire che sono assolutamente soddisfatta di aver fatto questa scelta, e assolutamente onorata di aver potuto essere parte di questa classe. Concordo sentitamente con tutto ciò che è stato detto fin ora. Rivolgo i miei ringraziamenti a voi, a tutto il Corpo Docente e anch’io sento sicuramente che questo è un punto di partenza e non un punto di arrivo… Inoltre credo di dover dire grazie anche a me stessa, e che tutti noi dovremmo farlo, perché se non ci fossimo aperti facendo spazio, tutta questa professionalità e questi nuovi strumenti non sarebbero potuti entrare…

Personalmente per frequentare Accademia vengo direttamente dalla città in cui risiedo, ossia da Savona, da ben 4 anni perché anch’io come Caterina ho scelto di permanere un anno in più in Socratica e non mi sono mai pentita di questa decisione… Qui in Accademia ho raggiunto un trampolino verso il quale ho teso per tutta la vita ma senza mai riuscire ad giungere; era come se fossi legata a un elastico che puntualmente mi risucchiava indietro, e mi faceva male. Ora sento che sono partita, non sono arrivata da nessuna parte, ma mi sento su questo trampolino… Io in Socratica ho allenato e voglio continuare ad allenare il coraggio che mi serve per compiere definitivamente quel salto… Grazie di cuore a tutti…

La mia esperienza in Accademia è stata una cosa Straordinaria. Posso solo dire che un giorno riflettevo, dopo essermi iscritta, e mi sono detta: “Valeria, ti sei fatta un gran regalo, il più bello che ti sia mai fatta in tutta la tua vita!”. Accademia mi ha aiutata a incontrare me stessa e per me è un percorso impagabile, per questo non posso che ringraziare tutte le persone che mi hanno accompagnato, gli Insegnanti stupendi, con le loro competenze e la loro umanità, il Prof Biffoni che mi accompagna nel mio percorso personale, Pamela che è straordinaria, insostituibile, grande co-pilota su questo meraviglioso vascello che è Accademia. E voi, la mia classe, questi miei straordinari compagni di viaggio senza i quali non sarebbe stato lo stesso. Vi ringrazio tutti, vi voglio bene, vi porterò sempre con me e comunque vada noi saremo sempre legati da un filo importante. Vi voglio bene e grazie a tutti…

Quello che personalmente mi ha legato tantissimo ai Docenti,  oltre alla loro Competenza, è la Passione che hanno portato ogni giorno in aula e che hanno trasmesso anche a me, per me questa è stata la parte più importante… In questo Triennio vi assicuro che ogni sabato non vedevo l’ora di venire in Accademia… Ogni sabato era proprio un piacere stare con tutti voi… Grazie di cuore a tutti…

Sono veramente emozionata… Difatti il mio percorso in Accademia è stato un percorso particolare… Lungo il Triennio ho vissuto una perdita davvero importante, ma è stato per me fonte di meraviglia di come, grazie a Socratica, io abbia potuto non solo portare a termine gli studi ma anche riscoprire dei significati diversi in un momento per me così intenso. Penso che tutto ciò sia il grande merito di tutte le persone che sono state insieme a me, tutte le Persone di Socratica, indubbiamente i Professori con le loro competenze e i miei compagni di viaggio… Grazie davvero a tutti…

Come tutti i miei compagni mi accodo ai sincerissimi e profondissimi ringraziamenti, estendendo la mia riconoscenza e apprezzamento per le Competenze, l’Accoglimento e anche il “Contenimento” che tutti voi Docenti avete dimostrato nei nostri confronti, e tutto ciò non è per nulla scontato… Io mi sono iscritta in Socratica perché mi ero trasferita da poco a Rapallo e sentivo il bisogno di “radicamento”, ma devo dire che è stata una vera e propria Meraviglia… Mi sono trasferita in questa zona per quelle che sono le eccellenze del territorio ma non pensavo di imbattermene in una così, anche fatta di Persone; Rapallo è certamente bellissima per innumerevoli motivi, ma non conoscevo l’esistenza della Socratica e bisognerebbe divulgarla ancor di più, è realmente un motivo in aggiunta per venire a Rapallo! Io, come Davide, non vedevo l’ora di vedervi ogni sabato… Anch’io sento che questo è “solo” un inizio, lo stiamo dicendo tutti, quindi ci vedremo ancora… Io sono felice e per niente triste, mi sembra che da oggi in poi iniziamo “a giocare” veramente..!

La prima cosa che sento di dire è che per me tre anni fa sarebbe stato Impensabile essere qui di fronte a così tante persone e poter esprimere ciò che penso e sento… E invece oggi sono qui, con il desiderio di parlarvi. Durante questi tre anni ho imparato la bellezza e la sacralità dell’ascolto, ho imparato il rispetto per le storie degli altri e ho imparato la potenza della relazione intesa come scambio profondo di vissuto… Ho imparato l’ascolto profondo di parti di me che forse non sapevo neppure di possedere, questo perché, come abbiamo detto, per imparare ad ascoltare l’altro bisogna necessariamente passare per l’ascolto di se stessi… Quindi volevo ringraziare tutti, ringraziare me stessa per essermi data la possibilità di regalarmi questa splendida esperienza, ringraziare Accademia Socratica per la Serietà con cui svolge il suo compito, per la Professionalità e l’elevato livello Culturale che regala ai propri Accademici… E ringraziare la mia classe perché nessuno di noi si è risparmiato in questi 3 anni, tutti quanti hanno donato a se stessi e agli altri parti profonde e preziose del loro vissuto, e questo mi ha insegnato la fiducia e il rispetto profondo… Grazie a tutti…

La Sorpresa “Stellare” dei Socratici del Quindicesimo Corso

Terminata la Cerimonia, il Corso Quindicesimo ha stupito per l’ennesima volta tutti consegnando al Dottor Biffoni e a Pamela D’Ercole, quali Rappresentanti di Socratica, un dono davvero straordinario:
Una Stella che da oggi in poi porterà il nome di “Socratica XV”, localizzata nella Costellazione di Pegaso…

Un commovente dono per tutti noi, accompagnato dalla seguente lettera…

Giunto il tempo dei diplomi, il Corso XV offre in dono all’Accademia qualcosa di speciale, come simbolo di gratitudine e di memoria verso l’ esperienza vissuta, viaggio iniziato tre anni orsono, conclusosi con dei confini temporali, ma che ha dato inizio ad un percorso lungo una vita, esso rappresenta sia il legame inscindibile tra la Classe sia con il Corpo Docente che l’ha accompagnata.

Splende ora in cielo Socratica XV, la stella che manterrà il nome della nostra Scuola ed il numero del nostro Corso, un numero che raccoglie i volti dei suoi Allievi, unici ed irripetibili, i loro pensieri e le loro piccole grandi battaglie, ma soprattutto… le loro emozioni.

Socratica XV brilla nella Costellazione di Pegaso, il cavallo alato simbolo di libertà e purezza che evoca il Mito di Perseo e la sua impresa contro la Gorgone Medusa. Argomento, anche questo trattato tra i molti in chiave filosofica durante il corso,  portandoci oltre, il quale ci racconta della battaglia tesa al “superamento” e alla crescita interiore, che ciascuno di noi è chiamato ad affrontare per liberare se stesso ed approdare alla propria libertà ed elevazione, tema caro e centrale per ciascun accademico.

Ci hanno detto che le stelle non si comprano, noi sappiamo che questa Stella appartiene al firmamento, ma è la Nostra Stella che ha un Profondo significato per Noi.

Le stelle ci hanno appassionati anche grazie allo studio Filosofico – Antropologico dei Nativi Americani, chiamati proprio “il Popolo delle Stelle”. Ci piace sapere di far parte anche noi di questo drappo celeste in cui tutto è interconnesso.

Forse la nostra Stella adesso è solo luce generata milioni di anni fa, ma è proprio nel cogliere questo momento nell’immensità del tempo che godiamo della sua meraviglia, nel Qui e Ora.

 

 

 

L’immenso ci circonda ed il nostro è solo un attimo, da onorare e vivere in pienezza.

Grazie Accademia Socratica, che l‘ infinito cosmo risplenda…

A nome del Corso XV, che all’ unisono ha composto questo testo

"Ho sempre cercato fuori di me la forza e la fiducia, ma esse vengono dall'interno. Sono lì sempre"
Anna Freud

I commenti sono chiusi.